Centrifugati e bicchieroni

Non sono mai stata una grande mangiatrice di verdure “crude”, pur riconoscendo che non e’ un atteggiamento salutare. Il cetriolo, ad esempio, anche “nascosto” in mezzo all’insalata, tra un pomodoro e una foglia di lattuga, ho sempre fatto fatica a mandarlo giu’. Lo stesso per la frutta, ho sempre mangiato per lunghi periodi sempre la stessa (in base alla stagione). Questo fino a quando non ho scoperto l’esistenza della centrifuga, un elettrodomestico che separa la polpa dalle fibre (e dai semi) e permette di ottenere un vero e proprio succo di frutta o verdura. A differenza del frullatore, da cui si ottiene un composto piu’ denso e le cui lame, surriscaldandosi, bruciano tutte le vitamine e i sali minerali, la centrifuga estrae solo questi ultimi. Per me un’abitudine giornaliera di cui non riesco piu’ a fare a meno, soprattutto appena arriva il caldo e che mi permette di assumere contemporaneamente frutta e verdura, anche quella che non mi piace. Un bicchierone di salute. Si si, quelli alti che vedete nelle immagini. Nell’ordine: Cath Kidston, Ikea, Williams-sonoma, Crate & Barrel, Fish Eddy, Rice. Nella prima foto, centrifugato di fragole, pesca, finocchio e menta.
Annunci

2 thoughts on “Centrifugati e bicchieroni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...